IL LATO OSCURO DELLA RIFORMA "MADIA"

Il lato oscuro della Riforma della Pubblica Amministrazione

la riforma "madia"

Di fatto una serie di deleghe in bianco al Presidente del Consiglio dei Ministri e al Governo

e una pericolosa concentrazione di poteri

Il lato oscuro della Riforma della Pubblica Amministrazione

Il lato oscuro della Riforma della Pubblica Amministrazione

Per "ridefinire e semplificare i procedimenti amministrativi" (un "mantra" privo di contenuti)

il Governo è delegato a emanare una disciplina

che interverrà

"sull'organizzazione e sulle procedure interne a ciascuna amministrazione" 

il silenzio-assenso tra p.a.

In caso di mancato accordo tra le Amministrazioni statali, il Presidente del Consiglio dei Ministri, previa deliberazione del Consiglio dei Ministri, DECIDE sulle modifiche da apportare allo schema di provvedimento

Questa modalità si applica anche ai casi in cui è prevista l'acquisizione di "assensi, concerti o nulla osta comunque denominati di Amministrazioni preposte alla tutela ambientale, paesaggistico territoriale, dei beni territoriali e della SALUTE DEI CITTADINI"

Il lato oscuro della riforma della Pubblica Amministrazione

Con un semplice regolamento (previa intesa in sede di Conferenza Unificata...) saranno dettate norme per semplificare e accelerare i procedimenti amministrativi relativi a 

  • rilevanti insediamenti produttivi
  • opere di interesse generale
  • avvio di attività imprenditoriali

prevedendo la riduzione dei tempi previsti dalla L. 241/90 (trenta giorni di norma) fino a quindici giorni

Il lato oscuro della Riforma della Pubblica Amministrazione

Individuazione in concreto da parte del Presidente del Consiglio dei Ministri, previa deliberazione del Consiglio dei Ministri, ...dei singoli interventi nell'ambito dei suddetti tipi di procedimento e...  

Attribuzione, previa delibera del Consiglio dei Ministri, di POTERI SOSTITUTIVI al Presidente del Consiglio o a un suo delegato

Previsione, per i procedimenti in cui siano coinvolte Amministrazioni delle Regioni e degli Enti Locali, di idonee forme di raccordo per la definizione dei POTERI SOSTITUTIVI di cui sopra 

Il lato oscuro della Riforma della Pubblica Amministrazione

Sempre attraverso successivi Decreti Legislativi sarà modificata la disciplina della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dei Ministeri, delle Agenzie nazionali e degli enti Pubblici non Economici, con i seguenti obiettivi

  • Riduzione degli uffici e del personale anche dirigenziale destinati ad attività strumentali
  • e correlativo rafforzamento degli uffici che erogano prestazioni a cittadini e alle imprese
  • costituzione di uffici comuni ed eventuale collocazione delle sedi in uffici comuni o contigui
  • riordino, accorpamento e soppressione di uffici e organismi

Il lato oscuro della Riforma della Pubblica Amministrazione

in tutto questo non una sola parola su

  • Relazioni sindacali
  • Coinvolgimento e formazione del personale
  • con in aggiunta i noti criteri sulla mobilità obbligatoria dei dipendenti pubblici 

Il lato oscuro della Riforma della Pubblica Amministrazione

Riorganizzazione del Corpo Forestale dello Stato ed "eventuale" assorbimento del medesimo in altre Forze di Polizia e ...

Il lato oscuro della Riforma della Pubblica Amministrazione

Riordino dei corpi di Polizia Provinciale

(Alla luce della Legge 125/2015 - emanata esattamente un giorno prima della "Madia" - tra dodici mesi dove saranno e a fare cosa gli attuali addetti ???)

Definizione, con riferimento alle sole Amministrazioni centrali,

  • delle attribuzioni e delle competenze della Presidenza del Consiglio dei Ministri
  • dei procedimenti di designazione e di nomina
  • della disciplina degli uffici di diretta collaborazione dei Ministri
  • delle competenze in materia di vigilanza sulle agenzie governative nazionali

"al fine di assicurare l'effettivo esercizio delle attribuzioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri..."

Il lato oscuro della Riforma della Pubblica Amministrazione

Razionalizzazione, con eventuale soppressione, degli uffici ministeriali le cui funzioni si sovrappongono a quelle delle autorità indipendenti e viceversa; individuazione di criteri omogenei per il trattamento economico dei componenti e del personale, nonché per il finanziamento delle autorità indipendenti 

Il lato oscuro della Riforma della Pubblica Amministrazione

mediante la PARTECIPAZIONE, ove non attualmente prevista, delle IMPRESE operanti nei settori e servizi di riferimento, o comunque REGOLATE O VIGILATE... 

E L'INDIPENDENZA???

Razionalizzazione delle rete organizzativa, attraverso la riduzione del numero delle Prefetture - Uffici territoriali del Governo e trasformazione delle stesse in UFFICIO TERRITORIALE DELLO STATO... con confluenza di tutti gli uffici periferici delle Amministrazioni civili dello Stato e

Il lato oscuro della Riforma della Pubblica Amministrazione

attribuzione al PREFETTO di funzioni di direzione e coordinamento dei Dirigenti degli uffici facenti parte dell'Ufficio territoriale dello Stato, eventualmente prevedendo l'attribuzione allo stesso di POTERI SOSTITUTIVI e infine...

individuazione della dipendenza funzionale del Prefetto in relazione alle competenze esercitate 

Sulle Camere di Commercio ulteriore delega, finalizzata, ma guarda un po',... all'accorpamento e soppressione di uffici, rivisitazione delle funzioni e riordino delle competenze sulla tenuta e valorizzazione del registro delle imprese, attraverso il ruolo di "coordinamento" del Ministero dello Sviluppo Economico, al quale peraltro è attribuita la definizione di standard nazionali di qualità (??) delle prestazioni delle Camere di Commercio  

Il lato oscuro della Riforma della Pubblica Amministrazione

MA NEI FATTI, COSA CAMBIA PER

cittadini, imprese e lavoratori??

per rendere davvero migliore questo paese...

Il lato oscuro della Riforma della Pubblica Amministrazione

Il lato oscuro della Riforma Madia

By Funzione Pubblica Cgil Emilia Romagna

Il lato oscuro della Riforma Madia

Il lato oscuro della riforma della Pubblica Amministrazione

  • 2,905
Loading comments...

More from Funzione Pubblica Cgil Emilia Romagna